About me

Obiettivo? Promuovere il vino italiano.

Laureata in Marketing e Comunicazione (IULM, Milano), approdai come prima esperienza lavorativa nell’ufficio di una multinazionale produttrice di macchine agricole. Ops!

Fu piuttosto inverosimile (e complicato) iniziare a parlare di trattori, coltivazioni e attrezzature varie (non avete idea di quante ve ne siano!). Proprio durante il periodo in SAME Deutz-Fahr ebbi l’occasione di fare la mia prima intervista ad una prestigiosa realtà simbolo dell’eccellenza vinicola italiana: l’azienda dei Marchesi Frescobaldi. Un incontro che mi porterò sempre nel cuore per la passione e la vivacità che riuscì a trasmettermi nel suo racconto il Marchese Umberto de’ Frescobladi parlandomi quasi commosso della loro affascinante e ricchissima storia.

Dopo Same Deutz-Fahr trascorsi alcuni anni in agenzie pubblicitarie tra Milano e Bergamo per darmi modo di conoscere realtà diverse. Ma poi (quando si dice “il destino”) tornai alla mia amata agricoltura.

Approdai così in John Deere (altra nota multinazionale, stavolta americana) iniziando come Web Coordinator e terminando come Sales & Promotion Manager, un ruolo focalizzato alla pianificazione e al coordinamento delle diverse attività di comunicazione/promozione a supporto delle vendite.

Nel 2007 decisi che era arrivato il momento di intraprendere la mia carriera lavorativa indipendente, e così – forte delle mie pregresse esperienze – continuai a fare marketing e comunicazione come freelence, prediligendo sempre e naturalmente l’ambito nel quale mi ero specializzata.

E’ innegabile che ogni settore lavorativo abbia le sue regole: diffido sempre di chi sostiene di sapere e saper fare tutto! Per quanto mi riguarda, posso certamente affermare di essere profondamente legata all’ambito agricolo e soprattutto all’affascinante “cugino” vitivinicolo.

E proprio a quest’ultimo mi sto dedicando da qualche anno: ho iniziato quasi casualmente con una degustazione tra amici ma è stato subito amore a prima vista! Intendiamoci, non ho certo assaggiato per la prima volta il vino a quarant’anni suonati, ma una degustazione… una degustazione è qualcosa che va ben oltre un buon bicchiere: è storia, è cultura, è scoperta di ciò che sta dietro quel che stiamo bevendo.

Così, dal mio volere approfondire ciò che sta “dietro” il bicchiere di vino, ho iniziato a frequentare un corso con la WSET, ad approcciare la filosofia di Slow Wine, a documentarmi con letture specifiche, partecipare a convegni dedicati ad approfondire il vino ma anche la sua comunicazione… ed ora finalmente ho intrapreso anche il mio meraviglioso percorso con la Associazione Italiana Sommelier per diventare Sommelier.

Ma arriviamo a noi: cosa posso offrire alle aziende?

Oggi per vendere non basta avere un prodotto eccellente, e nemmeno un “buon venditore”… entrambi devono essere supportati da una comunicazione adeguata che prepari il terreno alla vendita, che inizi a creare una relazione con il consumatore, una relazione che lo porti all’acquisto.

La comunicazione è spesso vissuta come un mero costo, e purtroppo spesso è così: è innegabile, azioni improvvisate, scollegate l’una dall’altra, fuori da qualsiasi piano strategico e senza obiettivi ben definiti e misurabili. Come potrebbe essere diversamente?

Il mio obiettivo in azienda è mostrare come affrontare la comunicazione, come valutare e scegliere le proposte più adatte ed efficaci per la singola realtà e come incanalarle in una strategia finalizzata a fare crescere l’azienda in termini di volumi di vendita, di ampliamento di mercato, di fidelizzazione della clientela, di rafforzamento dell’immagine o altro ancora… perché innumerevoli sono gli obiettivi ed i motivi per comunicare.

Prediligo i lavori su progetti con obiettivi ben specifici: ricerca, analisi, pianificazione e azione.
Per portare avanti la mia attività collaboro con diverse agenzie/fornitori che vengono valutati di volta in volta insieme all’azienda, coinvolgendola ed istruendola al fine di renderla consapevole ed indipendente nel portare avanti la propria comunicazione.

Angela Merati